fbpx
Endodonzia - Citino-Pagni
535
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-535,bridge-core-1.0.6,ajax_leftright,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,qode_advanced_footer_responsive_1000,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

ENDODONZIA

Uno dei peggiori mal di denti conosciuto è causato da problemi che insorgono all’interno del dente. In questa branca la cura per il dettaglio è proporzionale alla possibilità di mantenere a lungo il benessere del paziente. Un lavoro di qualità può essere per sempre!

Cos’è un trattamento canalare (devitalizzazione)?

Il trattamento canalare di un dente è una terapia volta alla rimozione dall’interno del dente del nervo e del tessuto infetto, alla sagomatura dei canali all’interno delle radici, alla disinfezione di questi spazi ed al riempimento di questi con materiali e cementi che non permettano la loro contaminazione da parte di batteri.

Quando deve essere trattato un dente mediante terapia endodontica?

Cerchiamo di evitare il più possibile il trattamento canalare ma in alcuni casi in cui il dente ha una pulpite irreversibile (situazione che provoca un dolore molto intenso) o si presenta necrotico o infetto è necessario procedere al trattamento. Alcuni denti anche asintomatici (che non provocano sintomi) possono mostrare segni di infezione come granulomi o ascessi. Infine denti già trattati precedentemente ma senza successo possono avere bisogno di essere ritrattati.

Il trattamento canalare è doloroso?

Il trattamento canalare non è doloroso tanto che durante la terapia il paziente è anestetizzato solo nel caso in cui il nervo non fosse completamente necrotico. Purtroppo però è il paziente che si presenta spesso con un dolore già molto pronunciato. Quasi sempre la prima seduta è sufficiente a dare sollievo al dolore ma possono capitare casi in cui il sollievo non arriva se non dopo due o più sedute. A volte è possibile avvertire un po’ di risentimento nei giorni successivi al trattamento. Il trattamento è comunque la soluzione al problema più che il problema stesso.

Il trattamento canalare rende più fragile il dente?

Le moderne tecnologie hanno reso possibile ottenere risultati eccellenti riducendo la riduzione della forza meccanica del dente. È normale però riconoscere che denti devitalizzati hanno una integrità strutturale ridotta rispetto a denti sani. Quando si parla di denti posteriori il dente necessita dopo il trattamento di essere ricostruito con corone o overlays che riducano lo sforzo sul dente e la possibilità che il dente dopo molti anni subisca una frattura verticale. Con questi accorgimenti anche un dente trattato endodonticamente può durare tutta la vita.

Il trattamento canalare provoca il cancro?

Alcune correnti di pensiero incluse la Dentosofia sostengono che i pazienti che hanno il tumore hanno spesso denti devitalizzati. Secondo queste correnti invece di trattare un dente sarebbe consigliabile la sua rimozione. Non esistono motivazioni biologiche che possano spiegare tale correlazione e la percentuale della popolazione che ha denti trattati endodonticamente è talmente ampia che sarebbe difficile che nessuno di questi possa sviluppare patologie tumorali.  Questa associazione non è mai stata provata in studi scientifici e l’estrazione di un dente al posto del suo trattamento canalare non sembra essere una soluzione consigliabile.

Fissa subito la tua visita personalizzata!


Dichiaro di aver preso visione della policy sulla privacy di questo sito e acconsento al trattamento dei miei dati

× Come possiamo aiutarti?